it Italiano
X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianoru Русский
> Traversate in Dolomiti - Guida Alpina Marco Iovenitti

Un paio di scarponi, uno zaino e delle provviste di cibo, è tutto quello che ti serve per iniziare il tuo trekking sulle Dolomiti. Si tratta di un’esperienza per tutti i camminatori: gli sportivi possono cimentarsi con i percorsi integrali, mentre chi cerca ritmi lenti, può fare tappe più brevi. Sentieri che risalgono boschi antichi, dove il profumo degli abeti avvolge l’aria e proseguono tra il verde dei prati e il panorama unico di queste meravigliose montagne. Alla scoperta dei Monti Pallidi, che dal 2009 sono stati inseriti nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.


Mountain guide

Marco Iovenitti

Condivido la mia passione con i clienti, aiutandoli a raggiungere i loro sogni e obiettivi alpinistici.


Nationality
Italian

Languages
English - Italian

PROPOSTE:


Le possibilità sono pressoché infinite e la scelta degli itinerari, della lunghezza, della difficoltà, dei posti sono facilmente selezionabili con gli interessati.
Di seguito una serie di proposte, solo a scopo "illustrativo":

• Traversata della Marmolada: per tutti, due giorni immersi all'interno del calcareo gruppo montuoso della Regina delle Dolomiti (3342 m.); primo giorno da Pozza di Fassa, si sale lungo la Val S. Nicolò e si scende al Rifugio Contrin. Il secondo giorno si sale al Passo Ombretta ai piedi dell'impressionante parete sud della Marmolada. Si scende sul versante opposto raggiungendo il rifugio Falier e poi fino a Malga Ciapela.

• Traversata del Catinaccio: rivolta a tutti gli amanti della montagna, con partenza dal Passo Costalunga ed arrivo a Campitello di Fassa. S raggiunge il Rifugio Vajolet passando dal Rifugio Roda de Vael ed il Passo delle Cigolade; si passerà per il rifugio Antermoia per giungere, alla fine delle fatiche, a Campitello.

• Traversata delle Pale di San Martino: andremo alla scoperta di questo bellissimo, esteso e selvaggio gruppo montuoso; numerose possibilità di percorsi, con la possibilità di effettuare anche sentieri ferrati.

• TransLagorai: quattro giorni in una delle zone più selvagge delle Dolomiti; quattro giorni a piedi immersi nel verde dei pascoli e nel rosso del porfido. È un trekking impegnativo che tocca pochi rifugi o bivacchi e che permette di rimanere in quota durante tutta la traversata. Per concluderla è indispensabile un buon allenamento e spirito di adattamento. Pernotteremo per la maggior parte in bivacchi non gestiti o in tenda.

• TransCivetta: Dopo la partenza presso la località di Listolade, si sale lungo la Val Corpassa passando prima al Rifugio Capanna Trieste e poi, lungo una strada bianca, ci si dirige al Rifugio Vazzoler. Si corre lungo la Val Civetta prima di imboccare il sentiero che porta al Rifugio Tissi. Da qui si scende verso un pianoro per risalire poi verso il Col Negro, con un sentiero che s'impenna sino alla Forcella. Superato il lago di Coldai, ancora pochi metri e si giunge alla Forcella Coldai, da dove comincia la picchiata finale verso i Piani di Pezzè.

• La Traversata del Brenta: un trekking di grande soddisfazione in alta quota, che ci porterà ad attraversare il cuore delle Dolomiti di Brenta

• Alte Vie delle Dolomiti: Il modo migliore di vivere e scoprire queste meravigliose montagne. I percorsi delle Alte Vie delle Dolomiti si svolgono costantemente lungo sentieri segnalati e sono alla portata di qualsiasi escursionista dotato di un minimo di equipaggiamento e di pratica della montagna.

OBIETTIVO:


Il modo migliore di vivere e scoprire le Dolomiti è quello di percorrere una delle fantastiche traversate o altevie, attraversandole da nord a sud, da est a ovest, dal Trentino Alto Adige al Veneto, rimanendo sempre ad alta quota, tra i 2000 e i 3000 metri.

it Italiano
X