it Italiano
X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianoru Русский
> Stage di arrampicata in Dolomiti - Guida Alpina Marco Iovenitti

La località di partenza sarà funzione dei gruppi montuosi da esplorare (decisi a priori, in accordo corsisti-guida) e della scelta delle ascese da effettuare. Saranno principalmente due le mete: Cortina D’Ampezzo/Cadore e Vigo di Fassa/Val di Fassa, rispettivamente per muoverci per lo più in zona Cinque Torri, Falzarego, Lagazuoi, Tofane oppure Torri dei Sella, Ciavazes, Catinaccio, Pale di San Martino.
Il periodo migliore per effettuare questo stage solitamente è individuabile in settembreottobre, quando le giornate ancora lunghe, le temperature miti, un minor afflusso turistico permettono di godere della bellezza dei Monti Pallidi in tutto il loro splendore e mistero.
Le date verranno concordate in base alla disponibilità degli interessati e della guida.


Mountain guide

Marco Iovenitti

Condividendo la mia passione con i clienti, aiutandoli a raggiungere i loro sogni e obiettivi alpinistici.


Nationality
Italian

Languages
English - Italian

OBIETTIVO:

Strutturato a modo di stage, queste giornate sono indirizzate a chi ha voglia di scoprire e di salire le più belle vie classiche di arrampicata sulle cime che hanno fatto la storia dell’alpinismo: Tre Cime di Lavaredo, Cinque Torri, Tofane, Lagazuoi, Falzarego, Pale di San Martino, Sella, Marmolada, Civetta, solo per citarne alcune; su queste cime, noti ed illustri alpinisti hanno lasciato la loro firma indelebile: Cassin, Buhl, Comici, Innerkofler, Dibona, Micheluzzi,…
Rivolto anche a chi vuole fare pratica di manovre di corda in parete, di gestione di salite alpinistiche e di utilizzo di chiodi, friends e dadi. Uno stage per dedicare una settimana (o 4 giorni) all’alpinismo in Dolomiti utilizzando un campo base suggestivo nel cuore delle Dolomiti.
Le salite, le ferrate e i trekking di rientro permetteranno anche di conoscere e visitare i luoghi della Grande Guerra.

ARGOMENTI:


• Ripasso generale sui materiali e sulla sicurezza: nodi, ancoraggi su roccia, soste, discesa in corda doppia, assicurazione al primo e secondo di cordata su itinerari a più tiri, gestione della cordata; la catena della sicurezza.
• Saper leggere una guida cartacea, saper individuare correttamente il luogo e la parete scelta; ricercare l’itinerario correttamente, valutare eventuali vie di fuga e rientri.

it Italiano
X